immagine

Il TIE è un esame internazionale di lingua inglese EFL (English as Foreign Language) sviluppato da ACELS (Accreditation and Co-ordination of English Language Services), che certifica il grado di conoscenza della lingua inglese come lingua straniera. Nato in Irlanda nel 2000, è disponibile in vari paesi: Italia, Grecia, Spagna.

Demetra Formazione è dal 2016 sede d’esame accreditata per la certificazione TIE.

Il TIE si suddivide in due tipologie in base all’età del candidato:

  • Junior TIE è pensato per gli studenti dai 12 ai 18 anni;
  • TIE è adatto invece a tutti gli studenti over 18.

Per questi ultimi in particolare risulta importante perché è riconosciuto dal MIUR per il riconoscimento dei CFU (crediti formativi universitari).

Livelli

TIE è suddiviso nei sei livelli di competenza previsti dal CEF (Common European Framework):

  • basic user (A1, A2)
  • indipendent user (B1, B2)
  • proficient user (C1, C2).

Modalità di svolgimento dell’esame

Gli esami TIE vengono sostenuti presso la nostra sede di Nola, in Via Pontano n. 6.

Prima dello svolgimento dell’esame al candidato verrà chiesto di svolgere alcuni task:

  • ricercare un argomento a piacere da discutere durante l’esame
  • leggere un libro in inglese
  • seguire un fatto di cronaca in lingua inglese

Prima dell’esame ogni candidato dovrà consegnare il proprio logbook nel quale avrà inserito tutto il materiale in lingua inglese relativo ai tre task che gli sono stati assegnati.  

L’esame è articolato in due parti:

  • SPEAKING
  • WRITING

SPEAKING: la prova orale ha una durata di circa 30 minuti e avviene in co-presenza con un altro candidato. In un primo momento ad ognuno di loro verrà chiesto di presentare il proprio argomento a piacere per poi discuterne con l’altro; in una seconda fase gli verrà chiesto di parlare del libro letto o del fatto di cronaca.

WRITING: la prova scritta ha una durata di 60 minuti e consiste nella produzione di due testi di circa 150 parole. Nel primo scritto al candidato verrà chiesto di descrivere l’argomento che non ha presentato nella prova orale (libro letto o fatto di cronaca); l’argomento del secondo scritto è invece scelto dalla commissione esaminatrice.